Alessandra Camilla Milano

SHOWROOM:
Milano
Largo Francesco Richini, 2
Whatsapp:
+39 380 5984 490
Richiamatemi

Carrello

Sostenibilità

Persone

Alessandra Camilla è consapevole che le persone sono la sua risorsa più importante e valorizza il benessere di tutti coloro che lavorano per o nella sua azienda. Ecco come!

Esternamente: I nostri gioielli sono interamente realizzati a mano in Italia da artigiani locali, contribuendo così alla comunità e riducendo l’impronta di carbonio. Verifichiamo che ogni artigiano aderisca alle normative dell’Unione Europea in termini di condizioni di lavoro e precauzioni nella lavorazione dei materiali. Abbiamo selezionato artigiani qualificati che sono nel commercio da anni e che osservano le leggi sulla sicurezza del lavoro così come i requisiti di salario minimo. Tutti i nostri fornitori sono registrati presso la Camera di Commercio Italiana e la loro arte è stata tramandata di generazione in generazione, assicurando così che i valori non tangibili vengano trasmessi e preservati nel tempo. Questo è importante per i mestieri artigianali come la produzione di gioielli / oreficeria, perché aiuta a sostenere le piccole imprese locali e offre opportunità di lavoro, contrariamente agli operatori globali.

Internamente: Nella nostra ricerca di essere innovativi in un mondo che è in continua evoluzione, crediamo in una forza lavoro diversificata, che riunisca prospettive, culture e conoscenze diverse. Sosteniamo l’uguaglianza di razza, genere, religione, orientamento sessuale, in linea con la Costituzione italiana (articolo 18) che garantisce la totale libertà di aderire a qualsiasi associazione – religiosa, politica, culturale, etnica. Promuoviamo un ambiente di lavoro capace di responsabilizzare i nostri dipendenti, riconoscere i loro punti di forza e i loro contributi e incoraggiarli a migliorare il loro sviluppo professionale.

Pianeta

Metalli: Abbiamo selezionato con cura i nostri fornitori i cui valori etici e morali coincidono con i nostri. Per esempio, compriamo oro da una storica azienda italiana che fa parte del Responsible Jewelry Council (RJC), e utilizza metodi tecnologicamente avanzati per estrarre l’oro rispettando la tutela del nostro pianeta.
Processi: Verifichiamo che gli acidi utilizzati siano smaltiti secondo la normativa, che le aree di lavoro siano adeguatamente aerate e che i dipendenti siano dotati di maschere. Dei metalli utilizzati, nessuno è tossico tranne l’oro bianco, che ha una piccola quantità di nichel, ma non supera i limiti dell’Unione Europea.
Pietre: Controlliamo la provenienza delle nostre pietre per assicurarci che siano estratte in modo etico e responsabile e che nessun bambino sia stato sfruttato nel processo di estrazione. Verifichiamo che tutti i nostri diamanti aderiscano al Kimberly Process, un’organizzazione impegnata a ridurre il flusso di diamanti di conflitto.

 

Comprendiamo che i nostri clienti sono preoccupati per l’ambiente, una preoccupazione che condividiamo. Di conseguenza, scegliamo di utilizzare pietre di provenienza etica e di riciclare l’oro.

Animali

In generale, la produzione di gioielli ha un impatto minimo sul mondo animale, tranne per l’AVORIO.

 

Questo argomento sta molto a cuore ad Alessandra Camilla, che ha escluso totalmente l’utilizzo dell’avorio nella produzione dei suoi gioielli. Facendo un ulteriore passo in avanti, è anche una donatrice di Elephant Crisis Fund. (https://www.elephantcrisisfund.org/) nel tentativo di aiutare a salvare gli elefanti dall’estinzione.

 

(L’avorio si ottiene torturando ed eventualmente sacrificando gli elefanti per utilizzare le loro zanne. Alcuni approcci più terroristici includono il bracconaggio, lasciandoli morire dissanguati. Questo non solo è un comportamento inumano e raccapricciante, ma che alla fine porterà all’estinzione totale degli elefanti (che sono già una specie in pericolo a causa di questa persecuzione).

 

Il nostro packaging è fatto con materiali sintetici e non nocivi: camoscio vegano e viscosa. Abbiamo trovato un modo per i nostri portagioie di comunicare “lusso” senza compromettere la nostra etica.